10 maggio: le veglie in tutta Italia contro precarietà e disoccupazione

I cattolici si mobilitano per i giovani e il lavoro, contro precarietà e disoccupazione. Questa sera, martedì 10 maggio, le veglie di preghiera in tutta Italia promosse dalle Acli, la Cisl e il Movimento cristiano dei lavoratori (Mcl), in raccordo con gli uffici diocesani della Pastorale sociale e del lavoro. Momenti di preghiera e di riflessione si terranno contemporaneamente in più città italiane, da Nord a Sud: Asti, Milano, Trento, Padova e Pordenone. Genova, Imperia e La Spezia. Bologna, Ravenna, Faenza, Imola e Piacenza. Pesaro e L’Aquila. Terni, Rieti e Viterbo. Firenze, Prato e Lucca. Potenza, Cosenza e Sassari. Napoli, Salerno e Avellino. Le province della Puglia e della Sicilia. A Roma, nella Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, saranno presenti tra gli altri (dopo le 19.15) il presidente nazionale delle Acli, Andrea Olivero, e il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni.

«L’iniziativa – spiega il presidente delle Acli – vuole essere innanzitutto un momento di speranza e di assunzione di responsabilità. Sulla scia della beatificazione di Giovanni Paolo II, vogliamo far risuonare anche per il mondo del lavoro, in particolare per i giovani, il suo invito a ‘non avere paura’. Gli elementi di negatività sono gravi ed evidenti – la disoccupazione, la precarietà – ma noi siamo convinti che è possibile uscire da questa crisi e farlo tutti insieme». «Da questo punto di vista – continua Andrea Olivero – la giornata di domani rappresenta un’assunzione di responsabilità da parte delle organizzazioni sociali e dell’intera comunità cristiana. E’ necessario modificare le strutture che generano questa inaccettabile spaccatura generazionale.  E’ possibile e doveroso offrire proposte praticabili di cambiamento che vadano oltre lo sconforto, la rassegnazione e la generica contestazione. La comunità ecclesiale deve sentirsi parte di questa sfida e tocca a noi, insieme a tutti gli amici dei diversi movimenti, associazioni e aggregazioni del mondo laicale che vorranno far loro questo progetto, indicare una strada percorribile».
 

10 maggio: le veglie in tutta Italia contro precarietà e disoccupazione
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR