100 piazze per il clima

Un vasto cartello di organizzazioni ambientaliste, associazioni e forze sociali, ha promosso “100 piazze per il clima – In marcia per le energie pulite e sicure”, il 6 e 7 novembre, una grande mobilitazione che ha attraversato l’Italia per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle energie rinnovabili e per promuovere una legge di iniziativa popolare in materia. Le Acli sono tra le associazioni promotrici dell’iniziativa.Nel corso di “100 piazze per il clima”, il 6 e 7 novembre, i cittadini hanno potuto firmare, negli stand organizzati in oltre cento piazze sparse per il territorio nazionale, il progetto di legge di iniziativa popolare “Sviluppo dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili per la salvaguardia del clima”: le firme saranno poi consegnate, dal comitato organizzatore, alla vigilia delle festività natalizie.

L’iniziativa popolare è necessaria e urgente in questo momento, secondo i promotori, considerando che “il governo non sta facendo abbastanza per contrastare i cambiamenti climatici e perseguire gli obiettivi europei riduzione dei gas a effetto serra”. L’inversione di tendenza richiesta alle autorità nazionali è motivata dal successo e dalla ricchezza delle esperienze di energie pulite sui territori: “Nel nostro paese nel 2009 la crescita delle fonti rinnovabili è stata fortissima, +13% di produzione, e dimostra quanto queste tecnologie siano affidabili e competitive. Attraverso nuovi impianti solari, eolici, geotermici, idroelettrici, da biomasse sono già centinaia i Comuni che producono più energia elettrica di quanta ne consumino. Grazie a questi impianti – continuano gli organizzatori di “100 piazze per il clima” – sono stati creati nuovi posti di lavoro, nuovi servizi e nuove prospettive di ricerca applicata, oltre ad aver ottenuto maggior benessere e qualità della vita”. Alfredo Cucciniello, responsabile del dipartimento Pace e Stili di vita delle Acli nazionali, ricorda: “E’ importante che tante persone partecipino all’iniziativa del 6 e 7 novembre, e si fermino nelle oltre cento piazze d’Italia per informarsi e sostenere un cambiamento necessario per il futuro nostro ma soprattutto dei nostri figli. Le Acli hanno a cuore la salute del pianeta ed è giunto il momento di fermare la febbre che lo ha colpito, e movimentare un percorso virtuoso che si fondi sulle energie pulite, sicure e rinnovabili”.Per informazioni sull’iniziative e per il calendario completo, http://www.100piazzeperilclima.it/

100 piazze per il clima
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR