Quei "lavoretti" ancora senza tutele

I giovani e il lavoro che cambia sono stati al centro dell’ultimo Incontro nazionale di studi delle Acli, che si è svolto a metà settembre a Napoli. Un tema importante, che rischiamo di non capire appieno perché poco attenti alle trasformazioni della sfera lavorativa. Nell’ultimo anno, oltre 23mila giovani hanno lasciato l’Italia. Non tutti sono “cervelli”, ma ragazzi qualunque in cerca di lavoro che vanno via da una realtà in cui lo sbocco più immediato è il cosiddetto “lavoretto”, spesso consegne o servizi a domicilio trovati attraverso una piattaforma digitale. La cosiddetta gig economy, ossia l’economia dei lavoretti online, ha…

Leggi tutto

Report: "Le cinque Italie della crisi"

Il report ha una duplice valenza: da un lato offre ai dirigenti e ai quadri una mappa delle trasformazioni economiche e sociali dei territori in cui operano, considerando gli effetti…

Dossier: "La povertà in Italia"

La storia della povertà in Italia dagli inizi del Novecento ad oggi, con un approfondimento sulla morfologia, la geografia e l’efficacia delle misure a contrasto  

Ius soli: la chiusura non è la soluzione

Articolo di: Daniele Rocchetti, responsabile nazionale Vita cristiana Acli Se nasci sul suolo americano diventi cittadino americano automaticamente. Da noi no. Puoi nascere, crescere, studiare, lavorare e pagare le tasse…

Sala stampa

Leggi notizie, comunicati e documenti

close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
2.421 morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.784
Fonte UNHCR