Salerno: nasce l’asilo nido “solidale”

Le Acli di Salerno inaugurano un nuovo asilo nido nel centro storico della città, in via Salita Genovesi. La struttura, intitolata a Santa Faustina Kowalska, è destinata a famiglie italiane e immigrate in situazioni di disagio economico e può ospitare fino a 18 bambini, tra 0 e 3 anni d’età.
L’iniziativa nasce nell’ambito del Progetto Famiglie in culla, sostenuto da Fondazione con il Sud e promosso dall’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno in sinergia e collaborazione con l’Associazione Dives in Misericordia, le Acli, la Caritas e la parrocchia dei SS. Matteo e Gregorio Magno, che ha fornito i locali per la realizzazione delle attività.
“La nuova struttura – afferma Mastrovito, presidente Acli di Salerno – è stata pensata per riprodurre ambienti accoglienti e rassicuranti, dove i piccoli possano acquisire le competenze motorie, cognitive e relazionali di cui hanno necessità. Si lavorerà anche per l’organizzazione di un contesto educativo familiare, affettivamente stabile e pedagogicamente indirizzato. Il progetto è frutto di un lavoro di sinergia e corresponsabilità, e aiuterà ad intercettare i bisogni familiari, promuovendone la tutela e la cura”.

Salerno: nasce l’asilo nido “solidale”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR