A Trento Roberto Rossini presenta lo sportello unico per l’invalidità

Uno sportello unico che si occupi delle pratiche di invalidità e favorisca il reinserimento lavoro delle persone che hanno subito incidenti sul lavoro. È quanto ha proposto Roberto Rossini, presidente nazionale Acli, durante la tavola rotonda “Pratiche di validità. Quando l’incidente si recupera” organizzato dalle Acli all’interno del Festival dell’economia di Trento.

La notizia è riportata dal quotidiano L’Adige del 4 giugno che ricorda che gli incidenti sul lavoro sono una vera e propria piaga sociale: nel 2015 l’Inail ha avuto 637 mila denunce pari a 11 milioni di giornate di inabilità.

Come mette in evidenza il quotidiano Il dolomiti, il problema degli incidenti sul lavoro, sebbene in calo, è dovuto a diversi fattori: la diffusione di forme contrattuali atipiche che non permettono un’approfondita formazione del lavoratore; lavoratori sempre più avanti con l’età con capacità di attenzione e di riflessi che vanno riducendosi nel tempo e anche una maggiore presenza straniera che a seguito della difficoltà nella comunicazione non raggiunge una formazione accurata.

Allo stesso tema ha dedicato una notizia anche la Provincia di Trento.

A Trento Roberto Rossini presenta lo sportello unico per l’invalidità
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR