Acli Ascoli apre una “finestra sul cortile” dei giovani

Si chiama La Finestra sul Cortile e si tratta di un progetto dedicato ai più piccoli, per scoprire e riscoprire le bellezze naturali del territorio, i suoi antichi valori e le tradizioni.

“Un’idea – spiega l’Assessore all’Istruzione, Sport e Politiche Giovanili Massimiliano Brugni – che fin dall’esordio ha avuto l’appoggio convinto da parte dell’amministrazione comunale, al fine di far conoscere alla popolazione un paradiso sito a pochi km dalla città. In un mondo in cui sempre più i più piccoli, ammaliati dal mondo virtuale, rischiano di perdere il contatto con la natura, sono convinto del fatto che anche i nostri figli debbano avere la possibilità di ripercorrere l’infanzia che gli adulti hanno sperimentato fino ad oggi. Il tutto per una riscoperta di antichi valori e tradizioni”.

Il progetto è ideato e realizzato da Cose di Questo Mondo, associazione di promozione sociale affiliata alle Acli provinciali di Ascoli, in collaborazione con un’altra associazione: Anni Verdi.

Dopo un’intensa attività di camminate, scoperte e dialogo intergenerazionale, nei primi giorni di giugno il progetto vedrà la sua conclusione presso la sede privilegiata degli incontri: il Centro di Educazione Ambientale Aula Verde di Castel Trosino, un connubio di proposte floro-vivaistiche e storico-archeologiche. “Un’iniziativa – spiega la presidente di Cose di Questo Mondo, Ursula Mancini – che ha coinvolto 14 classi e circa 250 alunni dall’asilo fino alle scuole secondarie di primo grado e pensata per la valorizzazione del territorio.  La nostra realtà svolge attività di educazione alla mondialità – conclude la Mancini – convinti che è proprio a partire dai piccoli comportamenti individuali che si può cambiare il mondo e seminare qualcosa di buono per il futuro”. I bambini e ragazzi partecipanti si sono fatti travolgere dalle avventure organizzate nel bosco, alla ricerca delle proprie radici culturali e di un contatto vero e profondo con la natura che li circondava. “Un tesoro naturalistico e archeologico – dichiara Roberto Paoletti, presidente dell’associazione Anni Verdi – che ha regalato a tutti i partecipanti, percorsi di educazione esperienziale alla ricerca di odori, alberi, animali, divenendo parte integrante della vita di queste nuove generazioni” .

“Un contenitore, quello dell’Aula Verde, che si è notevolmente sviluppato negli ultimi anni, ma che in verità era già stato tramandato dal pensiero del caro Gino Vallesi” ha concluso Claudio Bachetti, presidente delle ACLI provinciali di Ascoli.

Acli Ascoli apre una “finestra sul cortile” dei giovani
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR