Acli Cagliari sulla cyber security: pericolo crescente per aziende e privati

Sicurezza aziendale e personale: internet ha introdotto molte minacce da questo punto di vista. Secondo i dati del 2017 raccolti dal Rapporto Clusit – associazione italiana per la sicurezza informatica – gli attacchi sono cresciuti del 240% rispetto al 2011 e il 68% dei cyber crimini vengono realizzati con tecniche “banali” dalle quali è possibile difendersi.
Hackering, phishing, trojan horses sono solo alcuni degli espedienti per entrare in possesso di dati – anche sensibili – dai nostri computer o device personali e aziendali.

Per promuovere un utilizzo più razionale e meno “rischioso” della tecnologia web, le Acli Provinciali di Cagliari organizzano un corso di 8 ore per la conoscenza di base delle principali tecniche utilizzate per i cyber crimini, per difendersi o essere preparati agli attacchi della rete, garantendo la sicurezza dei propri sistemi informatici contro virus, ingressi non autorizzati e sottrazioni di dati.

Nel programma, sono proposte alcuni strumenti di base per progettare reti informatiche sicure, analizzare le reti esistenti cercando di individuarne i punti deboli, intervenire in caso di virus, stimare costi e consigliare l’adozione di particolari procedure e software, configurare e gestire i firewall, pianificare azioni di backup sui server NAS.

Si tratta di competenze fondamentali sia a livello domestico che in ambito lavorativo, dal momento che – ad oggi – in Italia sono poche le figure professionali con una formazione anche minima in cyber security.

Le lezioni si terranno ogni lunedì dalle 18 alle 20 nella sede delle Acli di Cagliari, con iscrizioni aperte fino a esaurimento posti. E’ possibile contattare la segreteria organizzativa al numero 07043039 o alla mail acliprovincialicagliari@gmail.com.

Acli Cagliari sulla cyber security: pericolo crescente per aziende e privati
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR