Acli e Anpc: settant’anni di 25 Aprile

«Ancora una volta, dopo settant’anni, questo 25 aprile rappresenta un punto di arrivo e un punto di partenza. Di arrivo, perché conclude quella dolorosa vicenda, iniziata all’indomani della fine della prima Guerra mondiale, che avrebbe lasciato un Paese profondamente cambiato e inserito in un contesto globale radicalmente nuovo. Di partenza, perché nel momento stesso in cui quella dolorosa parentesi si chiudeva, subito se ne apriva un’altra, quella della ricostruzione civile e istituzionale dell’Italia».

Così Acli e Anpc, l’associazione nazionale partigiani cristiani, ricordano insieme l’anniversario della lotta di Liberazione.

Il testo integrale del documento sul 25 aprile: {phocadownload view=file|id=911531|target=s}

Acli e Anpc: settant’anni di 25 Aprile
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR