Acli e Banco Popolare: accordi con Cta e Fap

Nell’ambito dell’accordo quadro sottoscritto lo scorso ottobre tra le Acli nazionali ed il Banco Popolare, Cta – Centro turistico Acli nazionale – e Banco popolare hanno siglato un accordo di collaborazione, che prevede da un lato importanti sinergie per la promozione del turismo sociale e, dall’altro, un’offerta di condizioni esclusiva per le sedi provinciali e territoriali del Cta ed i loro collaboratori. In particolare, il Banco Popolare sosterrà il progetto “I love Lampedusa”, finalizzato a contribuire al rilancio della “normalità” sul tormentato ma sempre splendido territorio dell’Isola di Lampedusa, attraverso interventi di turismo responsabile e sostenibile, nonché a valorizzare il ruolo di Lampedusa come territorio di accoglienza, attraverso sinergie con associazioni di volontariato e la promozione di progetti di cooperazione.

Il presidente nazionale di Cta Acli, Giuseppe Vitale, commenta con soddisfazione questo accordo con il Banco popolare, una grande banca cooperativa nazionale, profondamente legata ai territori come le Acli ed animata dai medesimi valori sociali ed etici. Questo accordo “costituisce un importante passo per avviare solide relazioni bancarie a favore di tutte le nostre Associazioni provinciali, unitamente ad importanti sinergie nel campo del turismo sociale e responsabile, da sempre promosso dal Cta”.

Parallelamente a questo importante evento, è stato rinnovato ed implementato il già collaudato accordo in essere tra la Fap – Federazione anziani e pensionati Acli ed il Banco popolare, finalizzato a mettere a disposizione non solo dei pensionati, ma questa volta anche degli anziani iscritti alla Fap, il “Conto Libretto”, il conto corrente a condizioni praticamente azzerate. In occasione di tale rinnovo, il Banco popolare ha messo a disposizione anche delle sedi provinciali Fap Acli condizioni particolarmente vantaggiose per l’apertura di conti correnti.

Il segretario nazionale della Fap Acli, Pasquale Orlando, valuta positivamente tale rinnovo, che ha visto l’offerta del Banco Popolare aggiudicarsi la miglior posizione tra quelle pervenute, sia per qualità ed ampiezza che per il suo contenuto commerciale.

Da parte sua, Domenico De Angelis – condirettore generale del Banco popolare – esprime grande soddisfazione per il continuo consolidarsi ed ampliarsi delle relazioni, sociali e commerciali, tra le varie associazioni delle Acli ed il Banco popolare, ponendo in evidenza il comune profondo legame con i territori e la particolare attenzione dedicata alle tematiche sociali da essi espresse.

Acli e Banco Popolare: accordi con Cta e Fap
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR