Acli Svizzera per il no al referendum su tv privata

Le Acli Svizzera insieme ad altre associazioni chiedono ai cittadini di votare no al referendum che apre il servizio pubblico televisivo al libero mercato e invitano a un incontro che si terrà il 7 febbraio a Zurigo.

Il 4 marzo in Svizzera si voterà sull‘iniziativa popolare No Billag. Con questa iniziativa i programmi radiotelevisivi pubblici sono messi in seria discussione perché, nel caso in cui il provvedimento ricevesse la maggioranza delle elettrici e degli elettori il servizio pubblico – che oggi garantisce la coesione linguistica e armonizza i rapporti tra culture e territori, minoranze e maggioranze sulle quali è organizzata la Svizzera moderna – garantito dal canone televisivo, sarebbe sostituito dal libero mercato, che a sua volta sarebbe fortemente influenzato dagli interessi delle grandi corporation delle telecomunicazioni

Gli effetti di tale scelta avrebbero un impatto devastante sull’intero comparto dell’informazione, con il ridimensionamento delle radio e delle televisioni regionali e nazionali, venendo quindi meno la promozione linguistica e culturale, nonché l’offerta del vivere all’italiana o alla francese, oggi presente e radicata in tutta la Confederazione svizzera.

Le Acli Svizzera, la federazione delle Colonie libere italiane in Svizzera, la radio zurighese L’ora, assieme all’agenzia stampa l’Altraitalia, ai rappresentanti del Cgie e del Comites di Zurigo invitano i propri connazionali dell’area metropolitana di Zurigo all’assemblea pubblica informativa per far conoscere le proposte contenute nell’iniziativa popolare No Billag.

Gli organizzatori lanciano l’appello alla partecipazione rivolgendosi ai connazionali titolari della doppia cittadinanza, e perciò elettori, affinché su questa iniziativa si facciano protagonisti di una scelta oculata a sostegno della lingua e della cultura italiana.

All’assemblea sarà presente anche una troupe della televisione di lingua italiana per la registrazione di alcune interviste con i partecipanti.

L’incontro si terrà il 7 febbraio alle 19.00 presso il liceo artistico italo –svizzero “Freundeberg” in Parkring 30, 8027 Zurigo.

Informati sulla campagna

 

Acli Svizzera per il no al referendum su tv privata
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR