Affitti: Dopo 4 anni il canone non può aumentare

Ho preso la residenza come affittuaria in un appartamento a Roma stipulando un contratto a canone libero 4+4. Alla scadenza dei primi 4 anni, con il rinnovo dei successivi 4, la proprietaria dell’appartamento potrà aumentare l’affitto?
Anzitutto, per correttezza, va precisato che nei contratti d’affitto il passaggio dal primo al secondo quadriennio è il momento della proroga, non del rinnovo, in quanto il rinnovo è quello che avviene di anno in anno.
Detto questo, imporre un nuovo canone rispetto a quello pattuito nel contratto dopo il primo quadriennio non è assolutamente permesso. Per far sì che ciò accada bisognerebbe prima di tutto disdire il contratto vecchio, ovviamente col benestare dell’inquilino, e poi redigerne uno nuovo.
Qualora, poi, alla scadenza degli otto anni, la proprietaria dell’immobile intenda aumentare il canone oppure cambiare tipo di contratto, dovrà inviare all’inquilina la richiesta (tramite raccomandata) almeno 6 mesi prima della scadenza. L’inquilina avrà poi 60 giorni di tempo per rispondere alla richiesta, tenendo presente che in assenza di risposta o in caso di mancato accordo, il contratto si riterrà scaduto.

Per informazioni: www.caf.acli.it

Affitti: Dopo 4 anni il canone non può aumentare
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR