Affitto detraibile per lo studente fuori sede

Sono una studentessa universitaria fuori sede. Quali regole vanno osservate affinché il contratto di affitto dell’appartamento in cui vivo sia detraibile fiscalmente?

Anzitutto il contratto deve essere redatto ai sensi della legge 431/98 e intestato alla studentessa, ad un genitore oppure ad entrambi i genitori. Considerando però che è un contratto per studente fuori sede, la condizione, ai fini della detraibilità, è che l’immobile in affitto sia situato nello stesso comune in cui ha sede l’università (o in uno dei comuni limitrofi). Esso inoltre deve essere distante almeno 100 Km dal comune di residenza e, comunque, deve trovarsi in una diversa provincia.

Una delle domande che spesso ricorrono riguarda proprio il calcolo di questa distanza. Spiega la Circolare delle entrate n. 34 del 2008 che “al fine di verificare il rispetto del primo requisito è possibile fare riferimento alla distanza chilometrica più breve tra il comune di residenza e quello in cui ha sede l’università, calcolata in riferimento ad una qualsiasi delle vie di comunicazione esistenti, ad esempio ferroviaria o stradale. Il diritto alla detrazione sussiste se almeno uno dei suddetti collegamenti risulti pari o superiore a cento chilometri”.

Un altro aspetto da valutare è il limite complessivo di spesa soggetto a detrazione, vale a dire 2.633 euro. Sappiamo che la detrazione viene applicata nella misura del 19% entro quel limite, che in sostanza è da intendersi come la soglia complessiva di spesa effettuata nell’arco dei 12 mesi, e ciò anche “nell’ipotesi del genitore che sostenga la spesa per più contratti in riferimento a più di un figlio”.

In caso, infine, di contratto di locazione stipulato da entrambi i genitori, in favore del figlio fuori sede, dovendosi presumere che la spesa sia stata ripartita tra i genitori in parti uguali, la detrazione connessa al pagamento del canone spetterà a entrambi nel limite massimo di 1.316,50 euro. Idem nel caso in cui i genitori abbiano rispettivamente provveduto alle spese per due distinti contratti di locazione intestati ad altrettanti figli (il padre per il figlio A e la madre per il figlio B): la detrazione del 19% verrà così applicata ad entrambi entro la soglia massima di una spesa pari a 1.316,50 euro.

 

Per informazioni: www.caf.acli.it

Affitto detraibile per lo studente fuori sede
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR