Agricoltura: Giovani raccolgano sfida della terra

Giovani e agricoltura: questo il tema sul quale è intervenuto Michele Zannini, presidente di Acli Terra, durante il seminario “Il mondo agricolo-rurale. Si misura con la sfida educativa” che si è svolto il 13 novembre a Bologna in vista della Giornata nazionale del Ringraziamento organizzata per il 14 novembre dalla Cei insieme alle Acli terra, alla Coldiretti, a Federagri, alla Fai Cisl e alla Ugc Cisl.«I giovani – ha detto Zannini durante la giornata – devono raccogliere la sfida educativa che viene dal valore della terra, dell’aria e dell’acqua» poiché «la pratica di un nuovo umanesimo rurale e di un nuovo welfare rurale possono generare valori e opportunità, motivazioni e giuste convenienze».

Il lavoro agricolo e la vita rurale, ha detto ancora Zannini, possono diventare i punti di riferimento per «una ricomposizione della nostra società complessa e frantumata, su nuovi stili di vita e modi nuovi di convivenza democratica».«È proprio la terra – ha concluso il presidente di Acli terra – il bene primario di cui l’uomo dispone e dal quale ricava originariamente tutto quanto gli serve per sopravvivere, per alimentare la vita, per costruire relazioni, in pratica per concorrere alla creazione di Dio. Questo ci orienta ad agire per difendere e promuovere le comunità locali, le persone e i territori in cui abitano, dove i contadini sono i veri custodi della terra».

Agricoltura: Giovani raccolgano sfida della terra
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR