Al via il Banco editoriale per le carceri

Torna per la seconda edizione nazionale il banco editoriale.

Promosso dalle Acli di Roma, dal Banco editoriale e da La Feltrinelli, il banco editoriale sarà attivo dal 15 al 24 novembre in 6 città dove sarà possibile acquistare libri nelle librerie Feltrinelli e donarli alle Acli di Roma per la costituzione di nuove biblioteche in 6 carceri italiane.

A beneficiare dell’iniziativa saranno l’istituto di custodia attenuata “Terza Casa di Rebibbia” a Roma, la casa di reclusione di Opera a Milano, la casa circondariale di Viterbo, la casa circondariale di Verona, la casa circondariale di Salerno e la casa circondariale "Pagliarelli" di Palermo.

Il banco editoriale, presentato a Roma il 14 novembre, si svolgerà dal 15 al 24 novembre: per ogni libro acquistato e regalato alle Acli di Roma, La Feltrinelli devolverà alle Acli il 15% del prezzo di copertina per la realizzazione degli eventi collegati al progetto.

Nelle principali librerie La Feltrinelli, i volontari delle Acli di Roma, Salerno, Viterbo, Palermo, Milano e Verona spiegheranno al pubblico l’iniziativa.

«Talvolta oltre il pane e più del pane le persone hanno bisogno di altri alimenti: per la mente e per lo spirito, per sognare e riflettere, per rigenerare la voglia di vivere – spiega il presidente delle Acli di Milano, Paolo Petracca illustrando il senso dell’iniziativa – Offrire segni di speranza e umanità a chi ha commesso reati e paga la pena fa parte dello spirito cristiano della nostra associazione».

All'interno della settimana dedicata al banco editoriale, i volontari delle Acli Salerno chiederanno a ciascun acquirente di lasciare una dedica.

"Non chiediamo un regalo, che spesso è funzionale a conservare rapporti, ma non li sana, né li trasforma o ricrea. Ci aspettiamo piuttosto un dono. Abbiamo scelto un luogo socialmente sensibile – ha detto il presidente delle Acli Salerno, Gianluca Mastrovito – in cui la speranza va alimentata ogni giorno e nelle forme più diverse… la casa circondariale di Salerno! I libri che raccoglieremo, andranno ad arricchire l’esistente  biblioteca, ma soprattutto favoriranno l’incontro tra chi è momentaneamente sottratto alle relazioni e chi le vive quotidianamente, senza forse apprezzarne il vero valore".

La I edizione del banco editoriale a cura delle Acli di Roma, realizzata presso gli store la Feltrinelli della Capitale nel 2012, ha permesso di raccogliere, grazie alla generosità dei romani, 3.000 libri che sono stati destinati a quattro enti: associazione “Andrea Tudisco”; carcere minorile di Casal del Marmo; scuola media “Giovanni e Francesca Falcone” presso il quartiere Ponte di Nona a Roma e associazione Dire.

Alla conferenza stampa, hanno partecipato Cecilia Cecconi, presidente delle Acli di Roma, Angiolo Marroni, garante dei diritti dei detenuti del Lazio, Lorenzo Fazzini, ideatore dell'associazione "Banco editoriale", Stefano Calogero, responsabile Eventi e comunicazione di La Feltrinelli di Roma. L’iniziativa, ha il sostegno di Igp Decaux come sponsor tecnico e di Radio In blu come media partner nazionale. Testimonial d'eccezione il cantautore Luca Barbarossa.

Al via il Banco editoriale per le carceri
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR