Ancona: Bottalico a Senigallia

Venerdì 23 maggio Gianni Bottalico, presidente nazionale Acli, visiterà i territori del comune di Senigallia colpiti il 3 maggio da una disastrosa alluvione. Al momento, la stima è almeno 179 milioni di danni e 1.250 famiglie che hanno perso tutto.

Bottalico, arriverà nel pomeriggio accolto dai dirigenti delle Acli locali e si recherà subito alla scuola secondaria “Bettino Padovano” colpita duramente dall’esondazione del fiume Misa.

Successivamente visiterà un hotel del lungomare della città vacanziera per rendersi conto personalmente della ampiezza e della entità dei danni anche sul tessuto produttivo della stazione balneare adriatica.

Alle 18.00 sono previsti due momenti istituzionali. Il presidente delle Acli incontrerà infatti il vescovo di Senigallia, mons. Giuseppe Orlandoni e poi il sindaco della città Maurizio Mangialardi. A entrambi Bottalico porterà la solidarietà delle Acli nazionali.

Al termine della giornata si svolgerà alle 19.30 un momento di incontro con gli aclisti – nel comune sono presenti ben sette circoli Acli – che si concluderà con un momento di convivialità.
 

Ancona: Bottalico a Senigallia
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR