Ancona: Marcia in ricordo dell’alluvione

Il 28 settembre si è svolta a Senigallia (An) la sesta passeggiata della solidarietà, organizzata dal circolo Acli di zona “L. Mencucci”.

Alla manifestazione erano presenti due cortei, formati da aclisti, dagli “Angeli del fango” – i volontari che sono venuti da fuori a loro spese ad aiutare la popolazione di Senigallia colpita dall’alluvione del 3 maggio 2014 – e da privati cittadini. I due cortei, guidati da due sacerdoti, hanno raggiunto la chiesa di Borgo Mulino, partendo l’uno dalla Chiesa del Portone e l’altro dalla chiesa di Borgo Bicchia, le zone di Senigallia più martoriate dall’alluvione scorsa.

Tra i presenti c’era anche il sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, il vescovo di Senigallia Giuseppe Orlandoni, Luigi Biagetti, presidente delle Acli di Ancona, e Paola Vacchina, presidente nazionale Patronato Acli.

Molti gli interventi spontanei che si sono succeduti sul palco e che hanno testimoniato vicinanza alla città e ai cittadini. Tutti hanno sottolineato che il “miracolo” di risorgere dal “fango” o da qualsiasi difficoltà si avvera quando ci si mette insieme, ciascuno con le proprie capacità, e si lavora per il medesimo obiettivo condiviso. Un ringraziamento particolare è stato infine rivolto ai giovani volontari che hanno aiutato la popolazione con la loro presenza e generosità.

La manifestazione, nata per non dimenticare lo spirito di solidarietà vissuto durante l’alluvione, si proponeva anche di raccogliere fondi che la Caritas diocesana utilizzerà per far ripartire la mensa e il punto di ascolto, ancora inagibili.

Al termine della giornata i partecipanti si sono incontrati al circolo Acli Ravetta per la messa.

Ancona: Marcia in ricordo dell’alluvione
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR