Apre un nuovo Punto famiglia a Firenze

Nel capoluogo toscano, il 23 ottobre, è stato innaugurato un nuovo Punto famiglia, finanziato con i fondi del cinque per mille e con il contributo del Cesvot.«Senza la famiglia non c’è futuro per il nostro Paese – spiega il presidente delle Acli fiorentine, Mario Ringressi – Noi non possiamo sostituirci allo Stato, ma possiamo sostenere, attraverso i nostri numerosi punti informativi le famiglie italiane ad accedere ai vari progetti di sostegno messi in atto dalle istituzioni, oltre a spronare e suggerire allo Stato come risolvere questa particolare crisi».Il Punto famiglia offrirà consulenza previdenziale, fiscale e giuridico, fornirà orientamento sui servizi offerti alla famiglia nella provincia di Firenze, quali ambulatori medici, consultori, centri di ascolto, e darà informazioni alle famiglie immigrate.

Posto in viale Belfiore 4, presso il Patronato Acli, il Punto famiglia è stato inaugurato al teatro Cestello, in piazza di Cestello a Firenze, con l’incontro “Strategie, opere, servizi e orientamento delle Acli per e con la famiglia”.
All’appuntamento sono intervenuti l’assessore alle Politiche socio-sanitarie del Comune di Firenze, Stefania Saccardi, il direttore della Caritas diocesana Alessandro Martini, i responsabili dell’ufficio Famiglia della diocesi di Firenze e dell’Irpet.
Per le Acli sono intervenuti: Lidia Borzì, responsabile nazionale Acli dell’area Politiche per la famiglia, il presidenti Acli Toscana, Federico Barni, il presidente Acli Firenze, Mario Ringressi, e il direttore del Patronato Acli di Firenze, Claudio Barsacchi.

Apre un nuovo Punto famiglia a Firenze
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR