Arezzo: Nel futuro Acli più presenti nei territori

Le Acli di Arezzo, con i loro 6.200 tesserati e 44 circoli, hanno confermato Stefano Mannelli presidente. Nella prima riunione della presidenza, che si è svolta il 31 marzo 2016, sono state presentate le linee guida per il prossimo quadriennio. Le priorità sono: presenza sul territorio, implementazione dei servizi e attenzione al mondo del lavoro e ai giovani.

«Nei prossimi quattro anni vogliamo avvicinarci maggiormente ai territori e ai loro bisogni – ha spiegato Mannelli. – Siamo consapevoli di godere di un ruolo privilegiato per ascoltare i cittadini e per captare le loro difficoltà, dunque dobbiamo fornire loro risposte in termini di welfare, servizi e proposte per il lavoro».

Per raggiungere questi obiettivi, Mannelli farà affidamento su un consiglio di presidenza rinnovato in cui sono state privilegiate la professionalità e le competenze.

Fanno parte della presidenza: i vicepresidenti Leonardo Nepi e Roberta Pacini, l’accompagnatore spirituale don Aldo Celli, Martina Ferrini con delega al servizio civile, Andrea Gallorini delega alle politiche giovanili, Sergio Grazzini per il coordinamento dei circoli, Giuliana Politini per il coordinamento donne delle Acli e rapporti con la Fap – Federazione anziani e pensionati, Luigi Scatizzi con delega al lavoro e attività produttive, Luigi Spallacci delega al welfare e famiglia, Lucia Vanni per la legalità e cittadinanza e Marco Cavini con delega alla comunicazione.

Acompletare la presidenza, infine, saranno Angiolo Chini e Paolo Formelli per la Fap, Giuseppa Varatta per il Caf, Pietro Donati per il Patronato e Matteo Bracciali per i rapporti con la sede nazionale.

Arezzo: Nel futuro Acli più presenti nei territori
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR