Asdi e Naspi: due sussidi di disoccupazione

A breve terminerò di percepire l’indennità di disoccupazione Naspi e purtroppo, avendo 57 anni, temo di non riuscire a trovare un altro lavoro. Vorrei sapere quali sono le condizioni per accedere all’indennità Asdi.

Il decreto legislativo 22 del 2015 ha istituito l’assegno di disoccupazione Asdi, il cui scopo è fornire una tutela ai lavoratori che, dopo aver fruito dell’indennità Naspi, continuino ad essere disoccupati e si trovino in situazione economica di bisogno.

L’assegno è riservato ai seguenti destinatari:

disoccupati nel cui nucleo familiare sia presente almeno un minore di anni 18

disoccupati con almeno 55 anni di età e senza aver maturato il diritto alla pensione anticipata o di vecchiaia.

Il beneficio è subordinato al possesso dei seguenti requisiti da verificarsi al termine del Naspi:

la permanenza dello stato di disoccupazione accompagnata dalla stipula di un patto di servizio personalizzato con il Centro per l’impiego

un indicatore Isee di valore pari od inferiore a 5.000 euro

l’aver fruito dell’Asdi per non più di 6 mesi nei 12 mesi precedenti il termine di fruizione della Naspi e, comunque, per non più di 24 mesi nel quinquennio precedente lo stesso termine.

L’assegno prevede delle maggiorazioni per figli a carico ma in nessun caso può superare il 75% dell’ultima Naspi percepita. È erogato mensilmente per un massimo di 6 mesi a decorrere dal termine del Naspi.

Per fruire dell’Asdi gli aventi diritto devono presentare domanda all’Inps, solo in via telematica, entro il termine perentorio di 30 giorni a partire dal primo giorno di fine del Naspi.

Asdi e Naspi: due sussidi di disoccupazione
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR