Assegno per il nucleo familiare: nuove tabelle

Sono un lavoratore dipendente, con coniuge e un bambino a carico, pertanto l’azienda mi corrisponde l’assegno per il nucleo familiare. Ho un reddito di poco superiore a 20.000 euro l’anno. Mi hanno detto che dal prossimo 1° luglio cambieranno i redditi di riferimento: quanto prenderò? L’assegno per il nucleo familiare viene erogato ai lavoratori dipendenti nel periodo compreso tra il 1° luglio di ogni anno e il 30 giugno dell’anno successivo, secondo una misura che tiene conto del reddito del nucleo familiare percepito nell’anno solare immediatamente precedente. Alla circolare dell’Inps n.84, del 23 maggio 2013, sono state allegate le tabelle contenenti le fasce reddituali del nucleo familiare, a ciascuna delle quali corrisponde l’importo mensile di assegno da erogare al nucleo familiare per il periodo compreso tra il 1° luglio 2013 e il 30 giugno 2014. Se il lavoratore interessato ha percepito nell’anno 2012 un reddito compreso tra 20 mila e 21 mila euro, al lordo dell’Irpef, e se tale reddito è l’unico reddito del nucleo familiare, l’importo mensile dell’assegno potrà essere compreso, per un nucleo di tre persone, tra 91 e 97 euro. Per individuare la misura dell’assegno occorre essere precisi nella comunicazione del reddito lordo, perché bastano pochi euro in più o in meno e la misura dell’assegno cambia, anche se di poco. Un’ultima informazione: l’assegno al nucleo familiare può essere erogato a un lavoratore dipendente, a condizione che il reddito complessivo familiare, al lordo dell’Irpef, sia costituito per almeno il 70% da reddito da lavoro dipendente.
Per informazioni: www.patronato.acli.it

Assegno per il nucleo familiare: nuove tabelle
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR