Assicurazione Inail per colf e badanti

Svolgo un lavoro domestico presso la stessa famiglia da oltre quindici anni. Ho un’ ernia del disco trattata chirurgicamente. Può essere considerata malattia professionale?

I lavoratori domestici, come tutti i lavoratori dipendenti, sono assicurati all’Inail contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Statisticamente coloro che maggiormente incorrono in infortuni e malattie professionali sono colf e assistenti familiari (badanti).

In particolare le malattie professionali delle colf possono essere essenzialmente collegate all’utilizzo di sostanze detergenti e disinfettanti, conservanti, lucidanti ecc, utilizzate nella pulizia della casa, quali detersivi, ammoniaca, cere e oli, spray vari, ecc. verso cui le stesse possono avere reazioni allergiche a carico della pelle (eczemi allergici) e dell’apparato respiratorio (asme allergiche).

E’ difficile, invece, sostenere che il lavoro della colf sia così usurante da provocare malattie professionali a carico della schiena. La fuoriuscita di un’ernia discale nella colf eventualmente può essere piuttosto ricollegabile a uno sforzo straordinario, sostenuto ad esempio durante le pulizie generali per spostamento di mobili pesanti. Si tratterebbe quindi di un evento infortunistico e come tale può essere trattato.

Diverso, invece, è il caso della badante che assiste e cura un anziano non autosufficiente allettato.

In questo caso il lavoro svolto è assimilabile a quello dell’infermiera addetta agli ammalati di rianimazione, chirurgici o di traumatologia variamente ingessati.

In questo caso il tipo di lavoro può ben dirsi usurante e quindi capace di alterare, un po’ per volta con il passare degli anni, l’architettura scheletrica, articolare e muscolare di quei lavoratori tanto da produrre artrosi, tendiniti, ernie discali ecc. Questa patologia ha le caratteristiche della malattia professionale, come previsto dalle vigenti tabelle.

 

Per informazioni: www.patronato.acli.it

Assicurazione Inail per colf e badanti
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR