Iref

L’Istituto di ricerche educative e formative (Iref), è stato fondato nel 1968 dalle Acli con l’obiettivo di progettare ed eseguire attività di ricerca in campo sociale. Oggi può vantare un’esperienza quarantennale e numerosi progetti di ricerca compiuti in ambito locale, nazionale ed europeo. Negli anni ha avviato collaborazioni importanti con altri enti di ricerca e Università, sia in Italia che all’estero, e ha svolto indagini e consulenze per conto di numerosi committenti come organizzazioni internazionali, enti pubblici, istituzioni economiche e sociali, organizzazioni non profit.

I suoi focus di ricerca vertono attorno a temi rilevanti come il Terzo settoree le nuove soggettività sociali; il welfare, la famiglia e le pari opportunità; si estendono al tema del lavoro e dell’etica d’impresa, fino a considerare le nuove dinamiche sociali e culturali legate alle nuove generazioni e ai processi migratori.

Negli anni la fama dell’Istituto è cresciuta grazie alla realizzazione del Rapporto sull’Associazionismo sociale: un programma di ricerca longitudinale che dal 1984 analizza, con cadenza biennale, le forme di partecipazione sociale e l’impegno volontario dei cittadini italiani nelle diverse famiglie del Terzo settore, con l’obiettivo di interpretare il fenomeno associativo dal basso, esaminando i soggetti che sono espressione di mutualismo, solidarietà, gratuità tra individui.

Lo stile di ricerca Iref si caratterizza per la sua poliedricità: la combinazione di metodi quantitativi(survey, analisi secondarie di dati e archivi statistici) e qualitativi(studi caso, focus group, analisi di scenario e interviste a testimoni privilegiati), ha dato vita ad un approccio flessibile che trova un’efficace e puntuale applicazione grazie ad uno staff di ricercatori completo e qualificato.

Il sito dell’Iref

 

Iref
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR