Aumentano gli interessi legali

È vero che sono aumentati gli interessi legali? A quanto ammontano? Sì è vero, dal 1° gennaio 2011 cambia la percentuale da utilizzare per il calcolo degli interessi legali da versare in caso di tardivi versamenti. Il decreto del ministero dell’Economia e delle finanze del 7 dicembre 2010 ha, infatti, modificato il tasso che passa dall’1% all’1,5%. I precedenti valori, con coefficienti calcolati in base al tasso dell’1%, hanno trovato applicazione dal 1° gennaio al 31 dicembre 2010. Tale variazione è stata definita dal Decreto ministeriale 23 dicembre 2010.

La modifica del tasso incide, in campo fiscale, sul calcolo degli interessi dovuti in caso di ravvedimento operoso, che devono essere conteggiati dal giorno successivo a quello stabilito per il pagamento dell’imposta fino alla data effettiva di versamento.Con l’aumento del tasso legale cambiano anche i moltiplicatori riferiti all’età del beneficiario per la determinazione dei diritti di usufrutto a vita. Tenendo conto del nuovo saggio di interesse dell’1,5% è stato, quindi, aggiornato il prospetto dei coefficienti allegato al Tur (Testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro – Dpr 131/1986).Il prospetto deve essere utilizzato quando si acquista la nuda proprietà di un immobile per il quale il venditore si riserva l’usufrutto, cioè il diritto ad abitarci per il resto della vita. La base imponibile per il trasferimento della sola nuda proprietà è rappresentata dalla differenza tra il valore della piena proprietà e il valore dell’usufrutto (articolo 48 del DPR n. 131/1986).Quest’ultimo si ottiene moltiplicando la rendita annua dell’immobile per il coefficiente corrispondente all’età dell’usufruttuario. La rendita annua, invece, è data dal valore della piena proprietà dell’immobile moltiplicato per il tasso di interesse legale (1,5% dal 1° gennaio 2011).Ad esempio:- valore della piena proprietà dell’immobile: 300.000 euro (A)- tasso di interesse legale: 1,5% (B)- età del beneficiario dell’usufrutto: 54 anni- coefficiente corrispondente all’età del beneficiario: 42,50 (C) Rendita annua = valore piena proprietà (A) x tasso interesse legale (B) = 300.000 x 1,5% = 4.500 (D)Valore dell’usufrutto = rendita annua (D) x coefficiente età beneficiario (C) = 4.500 X 42,50 = 191.250 (E)Valore della nuda proprietà = valore piena proprietà (A) – valore usufrutto (E) = 300.000 – 191.250 = 108.750 

Aumentano gli interessi legali
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR