Balcan Route: i volontari Ipsia a Neos Kosmos raccontano

Per la fine del 2016, Ipsia ha realizzato ancora una volta la versione invernale dei campi di animazione di Terre e Libertà, ma con una novità rispetto all’anno scorso.

Sulla scia dell’impegno nel supportare le attività di animazione di Save the Children rivolte ai bambini profuhi in attesa di nuovi spostamenti con le loro famiglie alla Stazione Centrale di Milano, Terre e Libertà approda anche in Grecia.

Lì 4 volontari hanno svolto attività con i bambini ospitati nella Comunità di Neos Kosmos ad Atene, gestita in parte dalla Caritas Grecia e Caritas italiana e allestita per far fronte alla necessità di dare un riparo ai profughi della Western Balkan Route dopo la chiusura delle frontiere interne europee.

L’esprienza che hanno riportato i giovani volontari è stata per loro impagabile e ci restituisce ancora una volta il senso della nostra mission come Ipsia.

Per questo vogliamo riproporvi qui la testimonianza di Francesca, una dei 4 volontari di Terre e Libertà.

Buona lettura!

Balcan Route: i volontari Ipsia a Neos Kosmos raccontano
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR