Basilicata: Positivo l’impegno della Regione contro la povertà

«Siamo soddisfatti per lo stanziamento regionale di ulteriori 5 milioni contro la povertà». Così le Acli di Potenza hanno commentato l’annuncio fatto il 4 aprile dalla Regione Basilicata nel corso del vertice con i sindacati confederali.«La scelta della giunta regionale – ha commentato Gennaro Napodano, presidente delle Acli potentine – pur se ancora non formalizzata, viene incontro alle richieste del mondo associativo lucano che da tempo evidenzia un deterioramento delle condizioni di vita delle famiglie. «La disoccupazione e la ripresa dell’inflazione imponevano un atto di coraggio che desse una risposta concreta alle fasce più povere della società lucana. Questo stanziamento consentirà di sottrarre alla marginalizzazione almeno tremila famiglie».

Per Napodano «si tratta comunque di una piccola goccia nel mare» considerato, come denuncia l’Istat, che «circa cinquantamila famiglie lucane si trovano in condizione di privazione: non riescono a pagare le rate del mutuo e ad affrontare le ordinarie spese quotidiane».«Ci sono nuclei familiari – ha aggiunto Napodano – che sono entrati poveri nella crisi e rischiano di uscirne miseri se non saranno messe in campo politiche più incisive e strutturali di contrasto alla povertà».«L’Italia è l’unico paese europeo, insieme alla Grecia – ha continuato Napodano – a non avere una misura pubblica contro la povertà. Si deve alla buona volontà di poche regioni, tra queste la Basilicata, se si è messo in campo un minimo di strumenti e risorse per sostenere le famiglie povere. La buona volontà di pochi, però, non basta: serve un impegno concreto del governo nazionale che metta il tema della povertà in cima alla lista delle priorità da affrontare».«Salvare le famiglie – ha concluso il presidente delle Acli Potenza – è più urgente che salvaguardare la presunta italianità delle aziende».

Basilicata: Positivo l’impegno della Regione contro la povertà
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR