Bene il nuovo corpo europeo di solidarietà in approvazione al Parlamento europeo

Le Acli salutano con soddisfazione l’importante passo in avanti sulla costruzione del Servizio europeo di volontariato e solidarietà europea, misura a sostegno della costruzione di buona cittadinanza europea.

La nuova dizione è già una bella novità: volontariato e solidarietà che riprendono il filo con lo SVE e con il significato vero di questa azione del PE.

Le Acli sottolineano tre questioni che sono centrali per una buona riuscita di questa misura: la coerenza nel finanziamento al 95% dei progetti di volontariato, il riconoscimento del ruolo delle organizzazioni no profit che ospitano e che inviano e la prossima definizione con atto delegato di una vera “Carta “che specificherà responsabilità e procedure di chi promuove e parteciperà questa esperienza.

Le Acli ritengono fondamentale puntare sull’ispirazione comunitaria e sociale di questa esperienza che la commissione Cultura del Parlamento europeo ha rimarcato, nella speranza che alla fine di questo importante percorso questi assiomi vengano mantenuti e potenziati.

Bene il nuovo corpo europeo di solidarietà in approvazione al Parlamento europeo
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR