Benevento: Consegnati gli attestati agli immigrati

28 maggio 2010 – Si è svolta il 27 maggio a Benevento presso il centro di formazione professionale Galanti la consegna degli attestati per il percorso formativo per immigrati che si occupano di sociale e di mediazione culturale e linguistica, nell’ ambito del progetto ‘Cittadini come noi’ promosso dal comune insieme alle Acli sannite e alla loro associazione ‘Simposio immigrati’.Ad accogliere i partecipanti del corso, il dirigente della Regione Campania Ugo Chiavelli, l’assessore provinciale alle Politiche sociali Annachiara Palmieri, il vicesindaco di Benevento Raffaele del Vecchio, l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Benevento Luigi Scarinzi, il vicepresidente nazionale Usacli Antonio Meola, e lo staff del Simposio immigrati, con i responsabili Barbara Ruggiero, e Angelica Adinolfi Georgeta al Masri.

‘L’azione sociale per gli immigrati, contro la povertà e l’esclusione sociale – ha detto Filiberto Parente, presidente di Simposio – è nel Dna delle Acli, è una caratteristica costitutiva fin dalle origini. Si tratta in generale di interventi non tanto di tipo ‘caritativo’, quanto piuttosto di un’azione che mira a rendere effettivo il diritto di cittadinanza’.‘Siamo convinti – ha continuato Parenti – che senza diritti e tutele sociali, non ci sarà sviluppo e che dovranno essere riformulati gli acquisiti diritti di cittadinanza per gli immigrati presenti sul nostro territorio, e concretizzati in un contesto molto mutato a partire dal deficitario sistema di protezione sociale verso ‘i nuovi poveri’. È necessario promuovere la cultura che mette al centro la persona e le sue relazioni, ne assume la responsabilità, amplificando il protagonismo nella società, consentendo libertà e responsabilità e professionalità per tutti i cittadini, anche migranti’.‘Abbiamo molte richieste d’ iscrizione, circa 50 – ha dichiarato Iryna Ramanenka, responsabile Acli Colf di Benevento e mediatore culturale del Simposio – ci sarà un dettagliato programma, che sarà frutto della condivisione con i test d’orientamento. Diventa necessario ri-progettare percorsi per i migranti presenti sul nostro territorio, con le istituzioni, affinché sia prospettato un welfare che faccia perno su un’idea di cittadinanza complessa fondata sull’umanità della persona quale fonte di ogni diritto, al di là delle sue condizioni socio-economiche, della sua provenienza e appartenenza’.

Benevento: Consegnati gli attestati agli immigrati
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR