Bergamo: arriva “Bella ciao”

Inizia il 21 aprile “Bella ciao”, una serie di iniziative che vanno avanti fino al 30 aprile promosse dalle Acli di Bergamo insieme all’Anpi per ricordare il 72° anniversario della Liberazione. Si tratta di letture, spettacoli teatrali, proiezioni di film, conferenze e presentazioni di libri.
L’obiettivo è di riaffermare i valori dell’antifascismo, intesi anche come rifiuto di ogni forma di negazione della dignità umana e dei suoi diritti.
La rassegna non ha la pretesa di racchiudere in sé tutte le iniziative organizzate sul territorio provinciale, ma di dare voce appunto ad alcune di esse che si ritengono rappresentative.
In particolare si è voluto dare voce ad iniziative possibilmente “nuove” nelle forme e nei linguaggi di celebrazione della memoria, per allargare ad un pubblico più ampio questa ricorrenza così significativa
“Il 25 aprile – hanno detto Mauro Magistrati, presidente dell’Anpi di Bergamo, e Daniele Rocchetti, presidente delle Acli bergamasche – non dovrebbe essere solo il momento della commemorazione e del ricordo dei partigiani, uomini e donne della Resistenza, che hanno combattuto per ridare all’Italia dignità, libertà e pace. Il 25 aprile dovrebbe essere anche quel momento dell’anno in cui riaffermare con forza dove affondano le radici del nostro stare insieme. Di fronte alle sfide e alle crisi del tempo presente, al crescere di movimenti xenofobi, razzisti e nazionalisti, lo spirito del 25 aprile deve infondere e guidare le nostre azioni quotidiane, ogni giorno dell’anno”.

Guarda la rassegna
 

Bergamo: arriva “Bella ciao”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
2.421 morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.784
Fonte UNHCR