Bergamo: Il genocidio armeno a “Molte fedi”

Prende il via lunedì 4 novembre 2013 la sezione “Memoria della storia”, organizzato all’interno della manifestazione “Molte fedi sotto lo stesso cielo” delle Acli di Bergamo. La sezione, pensata soprattutto per i giovani, vuole approfondire alcuni dei più importanti avvenimenti del Novecento attraverso l’intervento di famosi relatori. A partire da Antonia Arslan, autrice de “La masseria delle allodole” che testimonierà il 4 novembre sul genocidio subito dagli armeni per opera dei turchi. (Auditorium Sala Gamma di Torre Boldone, via S. Margherita a Bergamo, ore 20.30).A seguire, lunedì 11 novembre il giornalista Roberto Olla, autore di numerosi documentari storici della Rai, e Marika Kaufmann Venezia, moglie del testimone Shlomo Venezia, del Sonderkommando di Auschwitz, racconteranno l’orrore della deportazione e della sopravvivenza nei campi di sterminio nazisti subiti da milioni di ebrei durante la seconda guerra mondiale. Marcello Flores, nella conferenza di lunedì 18 novembre, farà invece conoscere al pubblico il funzionamento e la dinamica del gulag, lo strumento privilegiato dal sistema di oppressione sovietica per annientare i propri oppositori.Gli anni ’60 segnarono la rivoluzione, con la riforma della Chiesa, voluta da papa Giovanni XXIII convocando il Concilio Vaticano II, e con il movimento studentesco del Sessantotto. A ricordare gli avvenimenti e ad analizzarne le conseguenze nella società contemporanea saranno gli storici Alberto Melloni e Marco Revelli, con gli incontri del 25 novembre e del 2 dicembre. Conclude la sezione “Memoria della storia” l’incontro del 9 dicembre con la giornalista Nicole Janigro, sul conflitto nella ex-Jugoslavia.Tutti gli incontri si terranno nell’Auditorium Sala Gamma di Torre Boldone, via S. Margherita, alle ore 20.30. L’ingresso è gratuito previa prenotazione obbligatoria presso la sede provinciale delle Acli di Bergamo (via S. Bernardino 70/A, Tel. 035 210284).

Bergamo: Il genocidio armeno a “Molte fedi”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR