Betlemme, le Acli avviano al lavoro 10 giovani palestinesi

Il giorno 22 Marzo, alla Casa della Pace di Betlemme, sono iniziati i corsi di formazione e perfezionamento per la lavorazione della madreperla, ai quali partecipano 10 giovani palestinesi che provengono prevalentemente dall’area circostante di Betlemme. I corsi sono organizzati dalle Acli e dalla Fondazione Giovanni Paolo II in collaborazione con l’associazione Ats-Pro Terra Sancta.
La fondazione Giovanni Paolo II e le Acli realizzano questo quadro all’interno del Progetto di formazione e di avviamento al lavoro, con l’obiettivo di costruire insieme, oltre a una rete di servizi, un’associazione di lavoratori cristiani in Palestina, come chiesto al Congresso nazionale delle Acli, a Roma nel 2008, dall’allora parroco latino di Gerusalemme e attuale economo della Custodia in Terra Santa, padre Ibrahim Faltas.

Negli ultimi anni la condizione degli artigiani di Betlemme si è aggravata, in quanto il difficile momento politico, le limitazioni ai movimenti impediscono di svolgere una normale attività commerciale. Gli artigiani di Betlemme, nei loro atelier in attesa di poter produrre e vendere, necessitano di un sostegno economico, ma anche di un perfezionamento professionale, per recuperare un’antica tradizione, evitando che la professionalità conservata nei secoli vada perduta. In crisi, particolarmente, la lavorazione della madreperla, artigianato introdotto alla fine del XVI secolo.
I corsi di formazione professionale della madreperla intendono formare questio 10 giovani operatori qualificati per far fronte alle nuove esigenze del mercato locale e estero. I corsi sono stati concordati con la Cooperativa di artigiani locali, gli stessi che favoriranno i tirocini pratici degli allievi e che consentiranno anche alla fine del percorso,  inserimenti lavorativi, nascita di piccoli atelier per la realizzazione di oggetti di qualità più significativi di quelli attualmente prodotti dall’artigianato locale o cooperative di lavoro.

Betlemme, le Acli avviano al lavoro 10 giovani palestinesi
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR