Biella: Alleanza contro la povertà

Anche a Biella nasce l’Alleanza contro la povertà fra associazioni, no profit e sindacati. L’iniziativa, alla quale aderiscono le Acli provinciali, sarà presentata il 15 maggio alle 20.45 presso la mensa “Il pane quotidiano” in Via Novara a Biella. Sarà presente Elisa Agolini, coordinatrice nazionale delle attività dell’Alleanza contro la povertà.

“È la prima volta che un numero così ampio di soggetti si impegna per promuovere politiche di contrasto alla povertà – spiegano le Acli di Biella –. La nascita dell’alleanza costituisce un segno sia dell’urgenza di rispondere al diffondersi di questo grave fenomeno che dell’accresciuta consapevolezza, in tutti i proponenti, che solo unendo le forze si può provare a cambiare qualcosa”.

Insieme all’alleanza contro la povertà i promotori hanno lanciato, a partire dal primo maggio, anche una raccolta firme per chiedere al Governo Renzi di intervenire con urgenza e risolvere il problema della povertà, “individuando le risorse necessarie senza sottrarle ad altre fasce deboli della popolazione”.

Nel Biellese si stima che siano oltre 11.000 le persone in situazione di povertà assoluta. Più di 2.000 famiglie hanno bisogno di ricevere ogni settimana un pacco viveri. Un centinaio di persone mangia alla “Mensa del pane quotidiano”. I disoccupati nel Biellese a fine 2013 erano 17.713, più 3.085 persone che per la prima volta cercavano lavoro e 2.531 persone in mobilità. Dal 2001 al 2013 le imprese sono diminuite di oltre 1.000 unità

Contro questa situazione qualcosa si può fare “La povertà – è la conclusione delle Acli di Biella – non è una maledizione che colpisce a caso una nazione, è causata da scelte economiche e politiche che favoriscono alcuni e danneggiano molti. Può essere combattuta e vinta. Per faro occorre far crescere le occasioni di lavoro e aiutare le famiglie in situazione di povertà ad uscire dalla loro condizione.”

Biella: Alleanza contro la povertà
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR