A Biella, rischi e opportunità dell’industria 4.0

“Il lavoro nell’era dell’industria 4.0: rischi e opportunità” è il tema dell’incontro organizzato per venerdì 26 gennaio dalle Acli biellesi, Pastorale sociale e del lavoro, Caritas, Azione cattolica, Ucid, Piazza d’uomo, Pace e futuro. L’appuntamento è alle 20.45 nell’Aula magna dell’Itis di Biella via Rosselli 2 a Biella.

Alla tavola rotonda parteciperanno Roberto Rossini, presidente nazionale delle Acli, Ermanno Rondi, amministratore delegato dell’Incas e responsabile per Confindustria del gruppo di lavoro sull’alternanza scuola-lavoro e don Giovanni Perini, direttore della Caritas di Biella.

I relatori si confronteranno sui rischi e sulle opportunità legate ai profondi mutamenti che l’evoluzione tecnologica sta determinando sui processi produttivi.

L’evoluzione tecnologica è parte della storia dell’umanità e ogni tentativo di arrestarla o ostacolarla è sempre risultato perdente. Allo stesso tempo, il cambiamento dei processi produttivi ha conseguenze sulla organizzazione della società, sull’ambiente, sulla vita quotidiana delle persone.

La domanda a cui i relatori, valorizzando i diversi punti di vista che i rispettivi ruoli offrono, cercheranno di rispondere sarà: come accompagnare e governare i mutamenti in atto affinché siano occasione di crescita sostenibile e di miglioramento della qualità del produrre e non esclusivamente strumenti di riduzione dei costi di produzione a vantaggio di pochi e a scapito dell’occupazione.

Leggi l’intervista a Roberto Rossini

A Biella, rischi e opportunità dell’industria 4.0
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR