Bonus 50% frenato dal coniuge superstite

Mio marito è proprietario della casa dove abitiamo. Da circa una decina d’anni risulta anche proprietario del 16% della casa dove abita la madre rimasta vedova (medesima % anche per sua sorella). Quest’ultima abitazione non è mai stata dichiarata nel nostro 730. Ora la madre vorrebbe fare dei lavori per installare un impianto di climatizzazione. Possiamo intestare la fattura a mio marito, effettuare noi il bonifico e beneficiare così delle detrazioni fiscali?

Purtroppo in questo caso il marito, pur sostenendo le spese dei lavori, ma non vivendo nella stessa casa con sua madre, non potrebbe godere della detrazione dal momento che prevale il diritto di abitazione del coniuge superstite (la madre) nell’appartamento. Il diritto di abitazione del coniuge superstite, in pratica, è come se “annullasse” le rispettive quote di eredità, perché sarebbe appunto il coniuge superstite, ove si trovasse a fare la dichiarazione, a dover dichiarare l’intero possesso dell’ex casa coniugale, indipendentemente da com’è stata suddivisa tra gli eredi.

Per informazioni: www.caf.acli.it

Bonus 50% frenato dal coniuge superstite
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR