Brescia: Impedimento legittimo?

In vista del prossimo referendum, del 12 e 13 giugno, le Acli provinciali bresciane e l’Unione Giuristi Cattolici approfondiranno la questione sul legittimo impedimento; un modo, questo, per aiutare i cittadini a comprendere ed esprimersi al meglio su tale argomento.L’incontro, “Legittimo? Impedimento. Verso il referendum del 12-13 giugno”, si svolgerà venerdì 27 maggio, alle ore 20.30, presso la sede provinciale delle Acli – via Corsica 165, Brescia.La questione su cui saremo chiamati ad esprimere il nostro voto riguarda la legge n° 51 del 7 aprile 2010: “Disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza”, composta di 2 articoli e 8 commi. Si chiede l’abrogazione, o meno, dei commi 1, 2, 3, 5, e 6 dell’art. 1 e dell’intero art. 2.

La legge n.51, approvata nel marzo del 2010, consente al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai Ministri di avvalersi del legittimo impedimento a comparire in aula nelle udienze dei processi penali, quali imputati. Si rinvia, dunque, i processi ad altra udienza. L’obiettivo è quello di consentire ai membri del Governo “il sereno svolgimento delle funzioni loro attribuite”, art. 2, comma 1.Parteciperanno all’incontro Luigi Frattini, presidente Ordine degli Avvocati di Brescia, e Riccardo Montagnoli, Unione Giuristi Cattolici. A moderare ci sarà Roberto Rossini, presidente provinciale Acli bresciane.

Brescia: Impedimento legittimo?
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR