Brescia: In bici per la pace

Parte il 27 aprile “Diritti alla pace” la pedalata organizzata dalle Acli di Brescia per sensibilizzare i giovani sulla pace e i diritti. I 20 partecipanti, tutti studenti delle scuole superiori, arriveranno a Ginevra il 27 aprile. “L’idea che anima il progetto – spiegano le Acli – è la strada, da pensare e da percorrere insieme verso città che abbiano un legame significativo con la cultura della pace. Una strada che vogliamo percorrere lentamente, a piedi o in bici, e con un po’ di fatica perché la pace, come ha detto don Tonino Bello, non è il premio favoloso di una lotteria. La pace è una meta sempre intravista, e mai pienamente raggiunta”. “La costruzione della pace – hanno aggiunto le Acli – non può che cominciare dalle nostre città, dai luoghi dove la gente vive e si impegna a cercare risposte concrete alle tante crisi che stiamo vivendo e ci pone in dialogo con le storie di ogni popolo e di ogni persona alla ricerca di uno spazio di speranza su cui iniziare “un’altra storia” di tutti e per tutti”. La pedalata è stata  preceduta da un percorso didattico su rifugiati, diritti umani, energia sostenibile e sul rapporto tra scienza e pace. Gli incontri si sono svolti nelle scuole da gannaio ad aprile. A ottobre studenti svizzeri ricambieranno la visita.

Brescia: In bici per la pace
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR