Camaldoli, le Acli riflettono sullo scandalo delle diseguaglianze

Il 6 novembre, nei giorni che precedono il Convegno ecclesiale di Firenze, si apre a Camaldoli (AR) l’incontro nazionale di spiritualità delle Acli, che proseguirà fino a domenica 8, ed avrà per tema quest’anno ‘‘Lo scandalo delle diseguaglianze e le esigenze della giustizia”.

«Per quanto oggi possa essere faticoso – sottolinea padre Elio Dalla Zuanna, incaricato nazionale Cei per la formazione spirituale nelle Acli – illuminare e dare un senso dirimente ad una quotidianità che viviamo e vediamo essere sempre più dominata dalla fatica materiale e esistenziale, siamo convinti che Gesù cerchi ogni persona ed esperienza per renderlo presenza viva nel nostro tempo. Accoglierlo parte dall’ascolto e dalla volontà di non ”più nascondere sotto il tappeto”, ma “di prendere dolorosa coscienza, osare trasformare in sofferenza personale quello che accade al mondo, e così riconoscere qual è il contributo che ognuno può portare” (Laudato si’ 19)».

«In continuità con l’Incontro nazionale di studi dello scorso settembre – afferma Stefano Tassinari, responsabile per la Vita Cristiana e vice presidente nazionale Acli – avremo modo di tornare sul tema dell’anno, “Nessuno escluso, ridurre le diseguaglianze, sconfiggere la povertà per riconciliarci con il futuro”. Vogliamo fermarci a interrogare la coscienza di ognuno e non da ultimo anche l’associazione di cui facciamo parte, in ordine alla sua coerenza rispetto alla Parola del Vangelo e all’esigenza di giustizia che attraversa la nostra società».

Camaldoli, le Acli riflettono sullo scandalo delle diseguaglianze
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR