Campagna 005, mai più finanza selvaggia

“Mai più finanza selvaggia a danno dei risparmiatori”. Con questo auspicio si chiude l’appello lanciato dalla campagna Zerozerocinque per l’introduzione per l’introduzione di una tassazione sulle transazioni finanziarie.La campagna, che fa parte di una grande colaizione intenazionale e che in Italia è promossa anche dalle Acli, e l’appello verranno presentati il 17 febbraio in un evento pubblico a Roma, in contemporanea con le campagne gemelle in oltre 30 Pesi nei 5 continenti.”La finanza speculativa – si legge nel testo dell’appello – sposta montagne di soldi. Nell’economia reale si scambiano 15.000 miliardi di dollari all’anno, nel mondo finanziario 4.000 al giorno”. Questa pericolosa sproporzione giustifica per i promotori della campagna l’urgenza di introdurre una “minitassa” sulle transazioni finanziarie “pari allo 0,05% sul valore di ogni transazione, il costo di un caffè su 2.000 euro di titoli“.

Tra i vantaggi attessi dall’applicazione di una tassa del genre, oltre all’effetto di freno ai meccanisimi specultaivi, anche la possibilità di “generare 200 miliardi di euro nella sola Europa e di 650 miliardi di dollari all’anno su scala globale, da destinare alle politiche sociali, alla cooperazione allo sviluppo, alla lotta contro i cambiamenti climatici, ai settori danneggiati dalla crisi”.

Campagna 005, mai più finanza selvaggia
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR