Casa di riposo: spese detraibili

Le spese sostenute per la degenza in casa di riposo di paziente non autosufficciente e dichiarato disabile possono essere detratte e in che misura? Sì le spese per la degenza nell’istituto sono deducibili. Tuttavia, non è possibile usufruire dell’agevolazione sull’intera retta pagata, ma solo sulla parte che riguarda le spese mediche e paramediche di assistenza specifica che devono risultare distintamente nella documentazione rilasciata dall’istituto.Bisogna inoltre vedere se la disabilità è riconsociuta da un’apposita commissione medica oppure no. Nel primo caso le spese relative al ricovero del disabile in una casa di riposo vanno riportate nel rigo E25. Se manca questo riconoscimento, la spesa va inserita nel rigo E1. Nel caso in cui le spese rientrino nel rigo E25, queste sono deducibili anche se sostenute per i seguenti familiari (anche se non fiscalmente a carico):

coniuge;
generi e nuore;
figli legittimi o legittimati o naturali o adottivi; 
suoceri e suocere;
discendenti dei figli;
fratelli e sorelle (anche unilaterali);
genitori (compresi i genitori naturali e quelli adottivi);
nonni e nonne (compresi quelli naturali).

Nel caso invece le spese sono inserite nel rigo E1, queste sono deducibili soltanto se sostenute dal contribuente per se stesso o per i familiari a carico.
Per informazioni: www.caf.acli.it

Casa di riposo: spese detraibili
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR