Catanzaro: Incontro con il vescovo

Ieri, 29 aprile, si è svolto il primo incontro ufficiale nel palazzo della curia tra le Acli di Catanzaro e il vescovo della città, mons. Vincenzo Bertolone.

Dal confronto con mons. Bertolone, con le associazione e gli attori presenti sul territorio – ha dichiarato Caterina Basile, presidente delle Acli di Catanzaro – prende forma un quadro molto complesso che evidenzia le condizioni di disagio dei nuclei familiari e i fattori che concorrono all’innescarsi del processo di impoverimento e disagio. Nasce da qui l’esigenza di potenziare i servizi a disposizione delle famiglie. Serve anche un’efficace comunicazione con il sistema socio-assistenziale e ludico-aggregativo, in modo da poter offrire interventi più adeguati ai bisogni”.

Il prelato ha auspicato “un ritorno alla famiglia, al bisogno di religiosità”. “C’è bisogno che tutta la società civile e la Chiesa rilancino il concetto di legalità, della formazione e dell’educazione dei giovani” ha detto mons. Bertolone che ha concluso il suo discorso dicendo “Non dimentichiamo le fasce deboli all’interno dei nostri territori,  è in questa direzione che evidenzia l’importanza di tutelare, difendere e promuovere i diritti delle famiglie”.

Le parole del vescovo – ha commentato la Basile – sono per noi un ulteriore sprone al lavoro quotidiano”

Oltre a Caterina Basile, erano presenti Cristina Nisticò e Dario Condello, rispettivamente vicepresidente e responsabile allo Sviluppo associativo delle Acli di Catanzaro.

Catanzaro: Incontro con il vescovo
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR