Certificato di malattia per lavoro a ore

Sono una colf a ore, so che la malattia non è pagata dall’Inps. Devo comunque spedire il certificato medico?Il certificato medico è l’unico documento che attesta la situazione di temporanea impossibilità al lavoro, e che giustifica quindi il pagamento dell’indennità di malattia da parte del datore di lavoro.L’art. 26 Ccnl stabilisce che in caso di malattia, il lavoratore dovrà avvertire tempestivamente il datore di lavoro, salvo cause di forza maggiore o obiettivi impedimenti, entro l’orario contrattualmente previsto per l’inizio della prestazione lavorativa, e dovrà successivamente far pervenite al datore di lavoro il relativo certificato medico, che deve essere rilasciato entro il giorno successivo all’inizio della malattia.

Non è necessario spedire invece il certificato, indicante la prognosi di inabilità al lavoro, all’Inps che non è gravato dall’obbligo di pagamento, ma va consegnato o inviato mediante raccomandata al datore di lavoro entro due giorni dal relativo rilascio.L’unica ipotesi in cui non è previsto riguarda i lavoratori conviventi per cui il Ccnl stabilisce che “non è necessario l’invio del certificato medico, salvo che non sia espressamente richiesto dal datore di lavoro”, tranne nei casi in cui la malattia intervenga nel corso delle ferie o in periodi nei quali il lavoratore non è presente nell’abitazione del datore di lavoro.Il mancato invio del certificato al datore di lavoro può comportare il mancato pagamento dell’indennità di malattia.

Certificato di malattia per lavoro a ore
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR