Cinque x mille: In centinaia contro i tagli

Giovedì 16 dicembre centinaia di persone hanno manifestato a Roma in via XX Settembre, di fronte al ministero all’Economia, insieme al Forum del terzo settore e alle Acli per protestare contro i tagli al 5 per mille, alle politiche sociali, e contro l’azzeramento del servizio civile.«I tagli decisi dalla Legge di Stabilità appena approvata – hanno detto gli organizzatori – avranno pesanti ripercussioni sulle fasce più deboli del nostro Paese. Il taglio di oltre il 66% delle risorse destinate alle politiche sociali, che dai circa 1500 milioni di euro del 2010 scendono per il 2011 a circa 550, impediranno l’accesso ai servizi base di sostegno, cura, assistenza proprio a quelle persone che più ne hanno necessità. E anche gli Enti locali si troveranno privati delle risorse necessarie per fornire servizi minimi. La riduzione del 75% delle risorse  destinate al 5 per 1000 tradisce le scelte dei cittadini. Il Servizio civile come diritto per i giovani di vivere un’esperienza di cittadinanza attiva viene praticamente azzerato».

Durante la mattinata una delegazione, composta da Andrea Olivero, presidente delle Acli e portavoce del Forum del Terzo settore, Paolo Beni, Fausto Casini, Antonio Di Matteo, Filippo Fossati e Michele Mangano è stata ricevuta dalla dottoressa Fabrizia La Pecorella, direttore generale del dipartimento Finanze del Mef.«E’ importante che la questione del 5 x mille venga risolta entro fine anno – ha commentato al termine dell’incontro Olivero – per permettere alle organizzazioni beneficiarie di effettuare una giusta programmazione. Auspichiamo anche che con successivi provvedimenti vengano trovate quelle risorse per le politiche sociali che non hanno avuto spazio alcuno nella legge di stabilità approvata».«Il terzo settore – ha concluso Olivero – sostiene la  sussidiarietà ma non vuole in alcun modo svolgere un ruolo di mera supplenza a uno stato sociale che scompare».

Cinque x mille: In centinaia contro i tagli
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR