Come migliorare la social card senza aumentare il deficit (Corriere della Sera)

“In aprile tutti i Paesi membri dovranno presentare alla Ue un Piano nazionale di riforma, volto a realizzare gli obiettivi di sviluppo economico e sociale previsti dalla strategia Europa 2020. Fra questi obiettivi figura anche la lotta alla povertà (…). Il governo italiano ha già preparato una bozza del Piano, ma il capitolo sulla povertà è molto vago. Un’ottima occasione per individuare risposte concrete viene ora fornita dalle Acli, che hanno elaborato un Piano nazionale contro la povertà di cui si discute a Roma, alla presenza del ministro Sacconi”.Inizia così sul Corriere della Sera l’intervento di Maurizio Ferrera, interamente dedicato alla proposta delle Acli contro la povertà assoluta, giudicata “quanto di più equo ed efficace si possa fare in questo momento nel nostro Paese per aiutare i ceti più bisognosi, quelli meno rappresentati e più trascurati, pur essendo stati i più colpiti dalla crisi”. “La proposta – conclude l’esperto di welfare del Corriere – è finanziariamente sostenibile e sono certo che verrebbe accolta con molto favore dalle autorità Ue”.(leggi l’articolo)

Come migliorare la social card senza aumentare il deficit (Corriere della Sera)
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR