Como: Croci vicine terre lontane

In occasione del 4 novembre e del centenario del primo conflitto mondiale, le Acli di Como presentano la ricerca di Giorgio Cavalleri Croci vicine terre lontane.

La ricerca, pubblicata dall’istituto di storia contemporanea “Pier Amato Perretta”, è dedicata all’Ossario del cimitero di Camerlata (Co) dove si trovano  i resti di tutte le persone morte negli ospedali militari di Como durante la guerra, compresi – caso piuttosto raro – anche i soldati “nemici”, cioè i prigionieri dell’esercito austro ungarico.

La ricerca mette l’accento soprattutto sulle storie personali di questi soldati provenienti dalle più diverse regioni dell’impero asburgico.

Croci vicine terre lontane verrà presentato il 4 novembre 2014 alle ore 21.00 presso il salone di Confcooperative in via Martino Anzi 8, a Como.

Saranno presenti Giorgio Cavalleri, autore della ricerca, e Giovanni Bianchi, presidente dei Partigiani cristiani.

Como: Croci vicine terre lontane
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR