Como: In Russia vie di santità

Una rappresentanza delle Acli di Arosio, città comasca, sarà in Russia l’11 e il 12 febbraio. Non per assistere alle Olimpiadi invernali di Sochi ma presentare il libro, Vie di santità senza confini.

Il volume nasce dal cammino di fede che per diversi anni le Acli di Arosio hanno vissuto insieme ad alcuni esponenti della Chiesa ortodossa russa di Mosca che appartengono alla “Sretenie-Fraternità ortodossa della trasfigurazione”.

Il libro, con la prefazione di Giovanni Bianchi, presenta undici personaggi italiani – tra questi padre Ernesto Balducci, padre David Maria Turoldo, don Milani, papa Giovanni XXIII e Giorgio La Pira – e undici volti cari alla spiritualità ortodossa che possono indicare un modo più profondo di vivere il Cristianesimo.

“I viaggi e gli scambi intrapresi in questi anni dalle Acli e dalla Fraternità – hanno detto le Acli di Arosio – hanno consolidato il legame di solidarietà già presente. In questi anni, nel rispetto delle note differenze di impostazione teologica tra cattolici e ortodossi, c’è sempre stato un dialogo franco e sereno, teso a valorizzare eventuali punti di convergenze e tutto ciò che ci accomuna”.

La presentazione del volume si svolgerà l’11 febbraio dalle 14.00 alle 16.00 a Mosca presso il centro culturale “Biblioteca dello Spirito” con un incontro ristretto con Jean-Francois Thiry e lo stesso giorno nello stesso luogo dalle 19.00 alle 21.00 con la presenza di padre Georgij Kocetkov, assistente spirituale di Sretenie, Giovanni Bianchi, già presidente nazionale Acli, Dimitry Gasak, presidente di Sretenie, e la poetessa Olga Sedakova. L’evento sarà ripetuto poi il 12 febbraio al Consolato italiano di San Pietroburgo.
 

Como: In Russia vie di santità
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR