Cooperazione, Olivero: “Una legge che disegni il nostro futuro”

“Occorre un salto culturale, una nuova visione del ruolo dell’Italia nel mondo, che porti a vedere la cooperazione con i paesi in via di sviluppo come un investimento per il nostro paese e per il suo futuro“.Andrea Olivero, presidente nazionale delle Acli, chiede al Parlamento, assieme a tutte le organizzazioni non governative italiane, di affrontare la riforma della cooperazione “con una visione alta e prospettica”. In un’intervista rilasciata al quotidiano “Avvenire“, Olivero espone le proposte del mondo dell’associazionismo.”Chiediamo una legge capace di porre l’Italia al centro di reti e processi internazionali, mettendo punti fermi sulla responsabilità e trasparenza degli aiuti, sulla coerenza delle politiche, sulle modalità di finanziamento della cooperazione, sui sistemi di governance mondiali”.

Cooperazione, Olivero: “Una legge che disegni il nostro futuro”
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR