Corno d’Africa. In fuga da guerre senza nome e senza fine

Si terrà il 24 giugno prossimo, dalle ore 9.30 alle ore 13.00, presso la sede nazionale delle Acli, il seminario “Corno d’Africa. In fuga da guerre senza nome e senza fine”, con Gian Paolo Calchi Novati, tra i maggiori africanisti italiani, e padre Mussie Zerai, fondatore e presidente dell’agenzia Habeshia, candidato al Premio Nobel per la Pace. Su youtube la diretta in streaming…

Ai due relatori, ma anche ad esponenti delle comunità africane in Italia, abbiamo chiesto di aiutarci a comprendere la complessa situazione di quella vasta e travagliata area denominata Corno d’Africa, nella quale si è esercitato il passato coloniale dell’Italia.

Continuiamo a constatare quanto scarsa e parziale sia l’informazione su quanto sta accadendo nel continente africano e – per contro – quanto veloci siano le trasformazioni che vi avvengono e quanto complesse le dinamiche economiche e politiche che le determinano.

L’esito drammatico che tutti conoscono avviene fuori da quella grande terra, nel mare di mezzo. Quanti sanno che l’Eritrea è il secondo paese di provenienza dei migranti che approdano in Italia, appena dopo la Siria? Che cosa spinge migliaia e migliaia di persone ad intraprendere viaggi così disperati? Chi muove quei Paesi uno contro l’altro e quali nuovi interessi sono in campo? Terra di confine tra il mondo arabo-musulmano e l’Africa, il Corno risente, essendone teatro, dei cambiamenti geo-politici e dei complessi conflitti di interesse che attorno a quelli si giocano.

L’incontro sarà introdotto da Antonio Russo, responsabile Immigrazione della Presidenza nazionale ACLI e chiuso da Michele Consiglio, responsabile Politica estera e Reti internazionali della Presidenza nazionale ACLI.

E’ inoltre previsto un video-intervento dell’on. Cécile Kyenge.
 

Corno d’Africa. In fuga da guerre senza nome e senza fine
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR