Bottalico: lavoro, sì riforme, no scontro ideologico. Nuovo impegno per la pace

“Crediamo che la discussione sull’articolo 18 finisca per essere sterile e fuorviante. Non deve diventare un totem né l’articolo 18 né una sua ulteriore riforma, le priorità sono altre”.

Lo ha detto Gianni Bottalico, presidente nazionale delle Acli, concludendo i lavori dell’Incontro nazionale di studi delle Acli (Associazioni cristiane lavoratori italiani) a Cortona (Ar), “Invitiamo il governo a mettere da parte questo punto per concentrarsi invece su altre cose, come la riforma dell’apprendistato, potenziando i percorsi di formazione e di riqualificazione professionale, garantendo ammortizzatori sociali efficaci, attraverso il sostegno al reddito ed alla formazione permanente”.

Dal canto suo Marianna Madia, ministro della Pubblica amministrazione, nel suo intervento al Convegno delle Acli ha assicurato: ”Non vogliamo abbassare i diritti dei lavoratori, il governo mette risorse per la riforma degli ammortizzatori sociali”.

Tra i temi principali affrontati da Bottalico anche quelli della pace e l’impegno per una cultura del dialogo.

{phocadownload view=file|id=911389|target=s}

Bottalico: lavoro, sì riforme, no scontro ideologico. Nuovo impegno per la pace
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR