Cremona: Caporalato e sfruttamento al Nord

“Caporalato e sfruttamento del lavoro migrante nel Nord Italia”: se ne parla nel convegno organizzato da una serie di associazioni, tra cui le Acli di Cremona, per il 14 marzo alle 17.00 presso il centro pastorale diocesano in via S. Antonio del fuoco 9/A a Cremona.

“Oggi, di fronte a una crisi economica sempre più tangibile e concreta, i diritti dei lavoratori si stanno via via assottigliando – spiegano gli organizzatori – In questo quadro generale, da cui non si può prescindere, è evidente che gli immigrati sono i soggetti certamente più a rischio di subire ingiustizia sul fronte contrattuale e di entrare nel mondo del lavoro nero o, peggio, nel lavoro forzato. Sono lavoratori più deboli e ricattabili degli altri in quanto il loro permesso di soggiorno e quindi il loro futuro è strettamente legato al lavoro”.

Intervengono come relatori mons. Giancarlo Perego, direttore nazionale di Migrantes, e Lorenzo Truccoi, avvocato e presidente nazionale Asgi-Associazione studi giuridici sull’immigrazione.

Perego e Trucco parleranno della dimensione del fenomeno, spiegheranno le iniziative di contrasto al fenomeno secondo la normativa vigente, e metteranno in luce il ruolo delle reti territoriali di società civile nella difesa dei diritti dei lavoratori immigrati.

Cremona: Caporalato e sfruttamento al Nord
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR