Cremona: Pace immediata in Siria

Fermare immediatamente il massacro e imporre il cessate il fuoco. È l’appello della Tavola della Pace di Cremona, alla quale appartengono anche le Acli, al Parlamento e al governo italiano e al parlamento europeo. Per l’organizzazione pacifista, va dato “un mandato più ampio alle forze di pace internazionali, già presenti in Libano, per impedire che le milizie libanesi di Hezbollah penetrino in territorio siriano e partecipino in forze all’assedio e all’attacco di città siriane ribelli”. La Tavola della pace chieda inoltre “al Tribunale penale internazionale di valutare, in autonomia ma con urgenza, la gravità dei crimini commessi da al Assad e di avviare le conseguenti procedure di incriminazione”. Se poi la Siria, nel caso non rispettasse il cessate il fuoco, la proposta per l’Italia e per l’Europa è “la rottura politica e diplomatica e la sospensione di ogni rapporto economico, commerciale, finanziario con il regime di al Assad”.

Cremona: Pace immediata in Siria
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.022
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 2.992
Fonte UNHCR