Cremona: Ricordo di Enrico Mattei

L’Associazione nazionale partigiani cristiani (Anpc) e le Acli di Cremona, con il patrocinio del Comune di Cremona, in occasione del 50° anniversario della morte di Enrico Mattei, organizzano l’incontro “Enrico Mattei, il partigiano cristiano. Un grande testimone di irrinunciabili ideali, valoroso combattente della libertà e grande protagonista della ricostruzione”.
Mattei entrò nella Resistenza nel ’43 e il Comitato di liberazione nazionale gli affidò il compito di dirigere, organizzare e dotare di risorse economiche tutte le formazioni partigiane cristiane operanti nel nord Italia appartenenti alle “Brigate del popolo” e al raggruppamento divisioni “Alfredo Di Dio”. Fu lo stesso Mattei, nel 1947, a fondare l’Anpc.
«I suoi ideali vengono rinsaldati durante la lotta di Liberazione e l’esperienza partigiana permeerà tutta la sua vita e le sue scelte, dalle esperienze politiche alla fondazione dell’Eni. Una storia umana interrotta tragicamente che è esempio manifesto di amore per la libertà ispirata dai principi cristiani».
L’evento si svolgerà a Cremona, nel Salone dei Quadri del palazzo comunale, venerdì 26 ottobre alle 17.Programma:•Introduzione a cura del prof. Angelo Rescaglio, presidente Anpc Cremona•Saluto del presidente provinciale delle Acli cremonesi, Bruno Tagliati•Testimonianza di Renzo Capra, ex presidente Asm Brescia, cresciuto alla “scuola” di Mattei•Relatore prof. Franco Verdi, vice presidente Anpc Cremona•Letture interpretate da Pier Antonio BonettiPer l’occasione verrà presentato un dipinto commemorativo, opera dell’artista cremonese Graziano Bertoldi, dal titolo “Enrico Mattei per la libertà e la ricostruzione dell’Italia”.

Cremona: Ricordo di Enrico Mattei
close-modal
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2016 5.096
Fonte UNHCR
morti/dispersi nel mediterraneo nel 2017 3.081
Fonte UNHCR